Psicoterapia Espressiva

Specialisti

DEFINIZIONE

Psicoterapia ad orientamento psicodinamico che promuove l'uso della comunicazione integrata tra verbale ed espressivo preverbale, grazie all'uso di strumenti tipici dell'arte terapia oppure della danza movimento terapia, con finalità di cura.

ASPETTI TEORICI

Gli autori di riferimento sono Robbins, Chodorow, Adler, Kestenberg, Milner, Bion e Winnicott che fu il primo ad introdurre l'importanza dello spazio creativo, non solo come elemento che segnala conflitti e bisogni, ma anche come costruzione di un luogo di scambio a livello preconscio tra paziente e terapeuta e quindi una successiva integrazione tra esperienza psichica e corporea.

Strumento teorico di riferimento è l'Analisi del Movimento di Laban-Kestenberg: l'integrazione tra la teoria del movimento di Laban, che analizza il movimento umano osservando diversi aspetti ( qualità, spazio, cinesfera personale, forme, ecc.) e la teoria della Kestenberg che analizza il movimento dal punto di vista emotivo, attraverso le fasi di sviluppo teorizzate dalla Anna Freud.

METODOLOGIA

Ogni sessione viene affrontata come una classica seduta verbale lavorando sul mondo interiore, le relazioni oggettuali e la relazione terapeutica con il paziente. Allo stesso tempo c'è una particolare attenzione al movimento del paziente, a volte casuale e implicito nel lavoro verbale ed  a volte promosso in alcune fasi del lavoro con piccole sequenze di movimento. Attraverso l'analisi dell'esperienza verbale e di movimento si aiuta il paziente ad integrare i vissuti interiori. All'interno delle sedute e' possibile utilizzare materiali espressivo-creativi ( tessuti, carta, tempere, elementi decorativi, creta, fili di lana, cotone, ecc. ) come strumenti di rielaborazione del lavoro verbale o di movimento.

©2015 Psyforma Sas di Ketti Chiappa - via Corridoni n° 11,13,15, 60019 Senigallia (AN) - C.F. e P.iva IT02630410427 - Informativa sulla privacy